L’Italia è un paese che vive costantemente in un paradosso da cui non sembra esserci scampo: l’incapacità mista a corruzione della nostra classe dirigente (passata e presente) convive insieme ad eccellenze ritenute tali non solo sul territorio nostrano, ma anche e soprattutto all’estero.

Cucina, arte, sport, musica, cinema, teatro e potremmo andare avanti nella lista del “bello” italiano. Non possiamo però non citare tra i settori di eccellenza quello dell’arredamento, dell’artigianato, classico esempio tricolore in cui la tradizione si sposa alla perfezione con la migliore innovazione.

Sono ormai anni che questo settore è protagonista del Made in Italy: il successo di numerose aziende e brand lo testimonia. Uno dei marchi emblematici in tal senso è Stosa Cucine: la sua storia parla di oltre 50 anni di attività nella produzione di cucine 100% italiane, che con il loro design e le innovazioni sempre presenti sono amate sia nei nostri confini che in quelli esteri.

Durante mezzo secolo di storia, Stosa ha dato importanza principale alla sua evoluzione: l’azienda è divenuta sempre più un laboratorio di idee, dove lo spazio viene interpretato in modo tale che esigenze e desideri vengano soddisfatte ed esauditi. Anche perché le cucine sono tra gli ambienti più importanti della nostra casa: devono essere belle esteticamente, ma anche funzionali al proprio compito.

Altri marchi importanti sono Gucci, Armani e Prada, tre leader italiani della moda e delle calzature: prodotti di prima qualità per la realizzazione di abiti apprezzati in tutto il mondo. Ancora oggi a guidare le creazioni di questi tre marchi è la stessa passione dell’inizio.

Nutella è uno dei marchi italiani più famosi al mondo: la crema con le nocciole della Ferrero è venduta praticamente ovunque e si possono trovare confezioni sia per la famiglia che monodose, per soddisfare tutte le voglie di dolce.